Thursday, November 23, 2017

Archive for febbraio, 2009

RECUPERO DI UN LAND ROVER 110

Posted by nomadteam 18 - febbraio - 2009

Recupero di un Land Rover 110 di una coppia svizzera con l’impianto elettrico andato in corto.

Touch 2009

Posted by Nomadmilano 14 - febbraio - 2009

PROGRAMMA NOMAD 2009

PARTENZA: il giorno 8 aprile destinazione Genova, con ritrovo al Porto alle ore 15.00 con il resto del Gruppo.

Trasferimento all’interno del Porto per il disbrigo delle formalità doganali.

Partenza prevista della nave ore 18.00

Molto importante : ricordate di portare sulla nave il passaporto ed il libretto dell’auto.

9 aprile: arrivo previsto al porto di Tunisi alle ore 16.00 dove, scesi dalla nave , saremo sparpagliati nelle varie corsie della polizia doganale.

Con la vettura, sarà necessario avvicinarsi al gabbiotto della polizia  per effettuare la fase di registrazione degli occupanti delle auto, dando la possibilità di verificare i nostri passaporti, i relativi coupons compilati in nave e i passeggeri delle nostre autovetture.

Ci verrà restituita parte del tagliando (da conservare) e ci faranno entrare in un’altra corsia per un eventuale controllo dei bagagli.

Dopo queste lungaggini burocratiche, che non saranno uguali per tutti, il punto d’incontro sarà il seguente: usciti dal cancello doganale , al 1° incrocio a sinistra . Senza abbandonare la Vostra autovettura attendente pazientemente gli altri equipaggi. Ricompattato il Gruppo inizierà il trasferimento  verso Sousse, dove avverrà la sistemazione e cena in Hotel.

Leggi tutto »

Avventura Nomad 2009

Posted by Nomadmilano 11 - febbraio - 2009

l'impresa...

l'impresa...Nomad

Anche quest’anno ci rechiamo in Tunisia durante le vacanze di Natale.

Partiamo, come sempre, sereni per una meta che ben conosciamo e di cui abbiamo esplorato tanta parte del territorio…eppure l’emozione è palpabile e fra noi c’è quel fremito tipico dell’avventura.

E’ il 29 dicembre 2008 quando noi quattro, “nomadi fondatori”, lasciamo Pescara, alla volta di Genova con i nostri due camion: uno carico di 150 scatoloni contenenti zaini per la scuola, penne, quadernoni, colori, abbigliamento per bambini, materiale sanitario quale siringhe, garze e un’insegna con una grande Croce Rossa ed un pannello con la dicitura “OSPEDALE” in cinque lingue; l’altro attrezzato con cucina, cambusa, brande, ed altri generi di conforto per i nostri 15 giorni di permanenza.

Sono le 10,30 del mattino quando, nei pressi di Bologna, il camion contenente gli aiuti inizia ad accusare un innalzamento della temperatura dell’acqua fino all’ebollizione. Decidiamo di eliminare il termostato e questo ci permette di proseguire verso Genova,  ma, nei pressi di Alessandria, il problema si ripresenta : visto il gran consumo di acqua, siamo tutti d’accordo che il problema è la guarnizione della testata! Rabbocco su rabbocco, arriviamo a Genova e decidiamo di imbarcarci ugualmente perché il nostro obiettivo principale è quello di portare a termine l’evento TOUCH DICEMBRE 2008, sognando anche due giorni di relax fra le dune…

Finalmente attracchiamo alla Goulette, ricontrolliamo il livello dell’acqua e ci dirigiamo verso Sud consapevoli del fatto che il nostro ACM80 non ce la farà mai a percorrere tutta quella strada, ma i bambini del Centro ci aspettano.

Dietro front, riportiamo il camion a Tunisi e grazie al nostro amico Giancarlo, incontrato lungo la strada, lo depositiamo presso l’azienda del suo amico Leo.

Una bella spaghettata, un buon bicchiere di vino e la compagnia, ritemprano il nostro spirito!!

Il mattino seguente decidiamo di caricare sul camion logistico tutto il materiale trasportato dal mezzo ormai fermo e l’eccedenza su di un furgone preso a noleggio… via verso Douz, dove arriviamo nel tardo pomeriggio. Il giorno seguente provvediamo alle consegne…

Prima tappa: centro della gioventù, dove percepiamo molta dignità e gratitudine nell’accettare il materiale scolastico e il vestiario che doniamo, raccolto in Italia grazie alla generosità delle persone e delle aziende che conosciamo. Per noi è sempre bello incontrarli perché intuiamo concretamente che la solidarietà non ha lingua, nè religione, nè tantomeno nazionalità.

Seconda tappa: i responsabili dell’ospedale di Douz sono increduli nel vedere tutto quel materiale sanitario e il capo magazziniere  immediatamente  seleziona e cataloga tutto il contenuto degli scatoloni; infine, alla vista dell’insegna, la meraviglia è palpabile e le esclamazioni in arabo non-traducibili…

E’ davvero imponente questa Croce Rossa posta in cima ad  un palo alto sei metri: spieghiamo le modalità di montaggio, i collegamenti elettrici da fare, facendogli notare il rispetto di tutte le normative europee in fatto di sicurezza.

Si conclude così il TOUCH DIC. 2008, senza vedere le dune.

E il camion lasciato a Tunisi?? Torniamo alla realtà…via, direzione Nord per riprenderlo e imbarcarci, una settimana prima del previsto, per l’Italia, quindi direzione Pescara.

Ma il problema non è risolto…il camion stenta, ci alterniamo alla sua guida…il pensiero è sempre alla testata…che sembra capire le nostre preoccupazioni…nasce quasi un sodalizio: se non ci abbandoni, noi non abbandoneremo te…

E così fino ad Ascoli Piceno, dove, ormai allo stremo delle forze, l’espulsione di un pezzo della guarnizione mette la parola fine al moto lento del camion… ormai però siamo arrivati…il popolo “nomade” è in allerta e ci aspetta con ansia… il nostro buon amico Manuel ci recupera con il suo bilico adibito a trasporto mezzi movimento terra!! Grazie Manuel!!

In capo ad una settimana ripariamo il nostro camion…siamo così pronti per il

TOUCH APRILE 2009!!






Touch 2008

Posted by nomadteam 8 - febbraio - 2009

Touch 2007

Posted by nomadteam 8 - febbraio - 2009

Nomad Libia

Posted by nomadteam 7 - febbraio - 2009

Touch 2006

Posted by nomadteam 7 - febbraio - 2009

Nomad Algeria e Libia

Posted by nomadteam 7 - febbraio - 2009


Nomad Islanda

Posted by nomadteam 6 - febbraio - 2009

Powered by: Advansis.it