Friday, November 16, 2018

Chi siamo

Posted by Nomadmilano dicembre - 17 - 2008

L’associazione Nomad nasce nel 1998 dall’incontro di sei uomini che per vari motivi vivono in simbiosi con i loro veicoli fuoristrada. Dal confronto delle loro esperienze maturate sia in campo gara, tra challenge, trial e tout-terrain che in esplorazione di territori inospitali è nata la voglia di promuovere il fuoristradismo nel rispetto dell’ambiente ed in sicurezza. Da allora hanno percorso tanta strada insieme, aiutandosi ed aiutando chi ne avesse bisogno. La loro passione è divenuta un appuntamento fisso e ogniqualvolta se ne presenta l’occasione sono pronti a partire alla volta di nuove difficoltà. In questi anni hanno conseguito brevetti, esplorato territori, tenuto corsi di guida sicura, portato aiuti, partecipato ad eventi sportivi, guidato spedizioni. Insomma, hanno approfondito l’uso del        4 x 4.

Dal 2006 sono rimasti in quattro e si moltiplicano per quattro organizzando vacanze ad hoc in viaggi off-road perchè la passione è ciò che unisce le anime pure.

loro1

nel 2008

Il team è composto dai  ”4 supereroi” o “fantastici 4″ che vedete in foto e sono… da sinistra verso destra:

  • Erminio Di Salvatore “L’uomo Roccia” nato in casa, alle pendici del Gran Sasso, in una fresca serata autunnale del 58 è cresciuto tra moto e motori sviluppando il “pollice meccanico”. La passione della guida off road lo ha contagiato quando ha incontrato la mitica UAZ: il suo primo amore. Dopo notti insonni e tonnellate di cioccolato ingurgitato per restaurarla e civilizzarla si è avventurato nel mondo della competizione trialistica. Il ricordo più bello è quello di Erminio e gentil consorte che indossano un elmetto militare a mò di casco durante una prova di trial a Campobasso mentre escono da un buco con tre ruote in aderenza ed una completamente in aria (ndr). Lascia la spartana UAZ per la più comoda ed affidabile Mitsubishi Pajero e dopo il suo storico utilizzo dichiara che: “La Mitsubishi è una fede”.
  • Orazio Ioannoni “L’uomo Molla” nato a Teramo nel 61  dove già da fanciullo si distingue come scavezzacollo. Per lui l’importante è divertirsi misurandosi con mete sempre più ardite tant’è che le prova tutte e ci riesce. Con la sua mitica Feroza inizia l’avventura off road ovviamente sempre in prima linea e vincente. Il ricordo più bello è quello di quando è stato selezionato per partecipare al primo Experience Land Rover in OMAN ed è stato tanto sicuro di vincere da portarsi lo smoking che ha indossato alla sua premiazione (ndr)
  • Severino Marrone “L’uomo Invisibile” nato a Pescara  in un pomeriggio di fine estate del 62 è cresciuto nella sua masseria tra trattori e moto da cross, la sua prima volta è stata su di una UAZ ma presto ha cambiato utilizzando la Land Rover 90 di famiglia che guida sempre al limite in ogni competizione dal trial al Challenge o viaggi e scopre che…è meglio una Toyota. Il ricordo più bello è durante un raduno molisano quando riuscì in un solo passaggio a rompere sia il differenziale anteriore che quello posteriore, riportato a traino a casa lavò il fango, parcheggiò il fuoristrada  e tenne nascosto il fatto in famiglia per tre giorni(ndr).
  • Michele Di Fabio “L’uomo Torcia” nato in casa, in una fredda mattina autunnale del 58 in un antico paesello collinare dell’ interland pescarese è cresciuto con la curiosità e la voglia di scoprire il mondo. Casualmente acquista una Land Rover Discovery e se ne innamora a tal punto da comperare persino le mutande verde inglese con il marchio ovale. Adopera il suo Discovery ovunque tra viaggi, raduni e gare fino a cambiarne tre. Il ricordo più bello è quando durante la prova su strada per l’acquisto del suo primo Discovery, scopre la tipica pedaliera dissestata Land Rover e nel cambiare marcia pigia il freno al posto della frizione  spiaccicando il venditore seduto a fianco, come un moscerino, sul cristallo anteriore, non sapendo cosa dire a sua discolpa dichiara: Volevo vedere se frenava! (ndr). Quando affronta il deserto scopre che … è meglio una Toyota.

Comments are closed.

Powered by: Advansis.it