Thursday, November 23, 2017

il 22 luglio 2012 si parte….

Posted by Nomadpescara 19 - giugno - 2012

mongolnomad

è iniziato il conto alla rovescia per le http://www.bigmamasteam.net che si cimenteranno nell’avventura fino in Mongolia.

Queste 4 ragazze scatenate hanno chiesto il nostro supporto per la preparazione della “PANDA” da portare e poi lasciare in donazione, perchè questo è lo scopo della corsa… solo beneficenza. Orazio ha dato la sua piena disponibilità e Michele con Erminio hanno preparato il portapacchi, elemento importantissimo come potete immaginare visto che l’equipaggio è al completo e la Panda non può esplodere…

così informano sul loro sito:

mg_5359-825x550

Immagina di essere perso in un deserto vastissimo, a centinaia di chilometri dalla civiltà, guidando una macchina di cui anche tua nonna si vergognerebbe. All’improvviso tutto comincia ad andare storto e nel cercare gli attrezzi ti ritrovi in mano solo un calzino sporco e due albicocche secche. Questo è il Mongol Rally – 16.000 Km di pura avventura attraverso montagne, deserti ed alcuni tra i luoghi più remoti del pianeta. Il Mongol Rally non riguarda le comodità e non ha nulla a che fare con lo stile, quello che cerchiamo è l’avventura. In breve, il punto è che è difficile. Da quando è nata la regola del litro. Per affrontare le peggiori strade del mondo avrai a disposizione un mezzo con un motore la cui potenza dovrà essere inferiore a 1 litro (1000 cc). È un’esperienza unica guardare sotto il cofano di una Nissan Micra dopo centinaia di chilometri di strada sterrata con pietre di 30 cm. Per il Mongol Rally 2012 la tua macchina non dovrà essere stata immatricolata prima del 1 gennaio 2003.

Noi non le perderemo di vista… e Voi se vorrete aiutarle contattatele sul sito:http://www.bigmamasteam.net

….un’intervista a Michele

Posted by Nomadpescara 21 - novembre - 2011

dal minuto 22,28 al 32,30…buonavisione

la solidarietàla solidarietà

il nord Africa…

Posted by Nomadpescara 14 - febbraio - 2011

Cari Amici,
la situazione nel nostro amato deserto africano è in subbuglio, dai nostri contatti arrivano notizie disparate, sembrerebbe stabilizzarsi da un momento all’altro ma è sempre più lontano quel momento e pensiamo che anche il progetto del touch 2011 dovrà essere rimandato a quando ci daranno la possibilità di ripassare la dogana. Nel frattempo stiamo pensando a nuove possibilità per fare qualcosa di bello insieme anche se quest’anno il calendario delle festività è inclemente e di giorni da utilizzare sono veramente pochi. Intanto vi comunichiamo che dal 25 al 27 Febbraio siamo stati invitati a Lanciano per la fiera “Ruote e Motori”, chi si dovesse trovare da queste parti è inviato e… si sà dove c’è Nomad la festa è assicurata!!!!

17° EDIZIONE

17° EDIZIONE

siete pronti per il capodanno 2011?

Posted by Nomadpescara 4 - novembre - 2010

Ragazzi, si ritorna in Libia… festeggiamo il 2011.
Eccovi la grafica ed il programma…
vcapodanno2011capodanno2011

capodanno in Libia

Posted by Nomadpescara 16 - marzo - 2010

Questo il diario di Betty che ha trascorso il capodanno con noi scendendo al sud libico per vivere il Sahara dei laghi e dell’Akakus…

Il Gruppo 1

LIBIA

Caspita che puntuali! Alle ore 12 del 28 dicembre 2009, sotto un cielo plumbeo, siamo proprio tutti al Porto di Genova per imbarcarci senza alcun problema  sulla nave Chartage che ci porterà al porto de La Goullete di Tunisi. Leggi tutto »

Avventura Nomad 2009

Posted by Nomadmilano 11 - febbraio - 2009

l'impresa...

l'impresa...Nomad

Anche quest’anno ci rechiamo in Tunisia durante le vacanze di Natale.

Partiamo, come sempre, sereni per una meta che ben conosciamo e di cui abbiamo esplorato tanta parte del territorio…eppure l’emozione è palpabile e fra noi c’è quel fremito tipico dell’avventura.

E’ il 29 dicembre 2008 quando noi quattro, “nomadi fondatori”, lasciamo Pescara, alla volta di Genova con i nostri due camion: uno carico di 150 scatoloni contenenti zaini per la scuola, penne, quadernoni, colori, abbigliamento per bambini, materiale sanitario quale siringhe, garze e un’insegna con una grande Croce Rossa ed un pannello con la dicitura “OSPEDALE” in cinque lingue; l’altro attrezzato con cucina, cambusa, brande, ed altri generi di conforto per i nostri 15 giorni di permanenza.

Sono le 10,30 del mattino quando, nei pressi di Bologna, il camion contenente gli aiuti inizia ad accusare un innalzamento della temperatura dell’acqua fino all’ebollizione. Decidiamo di eliminare il termostato e questo ci permette di proseguire verso Genova,  ma, nei pressi di Alessandria, il problema si ripresenta : visto il gran consumo di acqua, siamo tutti d’accordo che il problema è la guarnizione della testata! Rabbocco su rabbocco, arriviamo a Genova e decidiamo di imbarcarci ugualmente perché il nostro obiettivo principale è quello di portare a termine l’evento TOUCH DICEMBRE 2008, sognando anche due giorni di relax fra le dune…

Finalmente attracchiamo alla Goulette, ricontrolliamo il livello dell’acqua e ci dirigiamo verso Sud consapevoli del fatto che il nostro ACM80 non ce la farà mai a percorrere tutta quella strada, ma i bambini del Centro ci aspettano.

Dietro front, riportiamo il camion a Tunisi e grazie al nostro amico Giancarlo, incontrato lungo la strada, lo depositiamo presso l’azienda del suo amico Leo.

Una bella spaghettata, un buon bicchiere di vino e la compagnia, ritemprano il nostro spirito!!

Il mattino seguente decidiamo di caricare sul camion logistico tutto il materiale trasportato dal mezzo ormai fermo e l’eccedenza su di un furgone preso a noleggio… via verso Douz, dove arriviamo nel tardo pomeriggio. Il giorno seguente provvediamo alle consegne…

Prima tappa: centro della gioventù, dove percepiamo molta dignità e gratitudine nell’accettare il materiale scolastico e il vestiario che doniamo, raccolto in Italia grazie alla generosità delle persone e delle aziende che conosciamo. Per noi è sempre bello incontrarli perché intuiamo concretamente che la solidarietà non ha lingua, nè religione, nè tantomeno nazionalità.

Seconda tappa: i responsabili dell’ospedale di Douz sono increduli nel vedere tutto quel materiale sanitario e il capo magazziniere  immediatamente  seleziona e cataloga tutto il contenuto degli scatoloni; infine, alla vista dell’insegna, la meraviglia è palpabile e le esclamazioni in arabo non-traducibili…

E’ davvero imponente questa Croce Rossa posta in cima ad  un palo alto sei metri: spieghiamo le modalità di montaggio, i collegamenti elettrici da fare, facendogli notare il rispetto di tutte le normative europee in fatto di sicurezza.

Si conclude così il TOUCH DIC. 2008, senza vedere le dune.

E il camion lasciato a Tunisi?? Torniamo alla realtà…via, direzione Nord per riprenderlo e imbarcarci, una settimana prima del previsto, per l’Italia, quindi direzione Pescara.

Ma il problema non è risolto…il camion stenta, ci alterniamo alla sua guida…il pensiero è sempre alla testata…che sembra capire le nostre preoccupazioni…nasce quasi un sodalizio: se non ci abbandoni, noi non abbandoneremo te…

E così fino ad Ascoli Piceno, dove, ormai allo stremo delle forze, l’espulsione di un pezzo della guarnizione mette la parola fine al moto lento del camion… ormai però siamo arrivati…il popolo “nomade” è in allerta e ci aspetta con ansia… il nostro buon amico Manuel ci recupera con il suo bilico adibito a trasporto mezzi movimento terra!! Grazie Manuel!!

In capo ad una settimana ripariamo il nostro camion…siamo così pronti per il

TOUCH APRILE 2009!!






Touch 2008

Posted by nomadteam 8 - febbraio - 2009

Touch 2007

Posted by nomadteam 8 - febbraio - 2009

Nomad Libia

Posted by nomadteam 7 - febbraio - 2009

Touch 2006

Posted by nomadteam 7 - febbraio - 2009

Powered by: Advansis.it